PiazzaEuropa2002 – Conferenza Stampa

Piazza Europa 2002, il Mercato Europeo del Commercio Ambulante, sbarcherà a Trieste da venerdì 27 a domenica 29 settembre. Un intenso week-end dedicato al mercato ambulante europeo, che si ripete dopo il successo riscosso dal Mercato Ueca 2001. Organizzato dalla Confcommercio di Trieste, Piazza Europa 2002 è promosso da Camera di Commercio (attraverso il finanziamento del Fondo Proventi Benzina Agevolata ex lege 47/88), Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Comune di Trieste, Provincia di Trieste, Azienda d’Informazione ed Accoglienza Turistica della provincia di Trieste (Aiat), Federazione Italiana Venditori Ambulanti (FIVA), con la preziosa partnership di Acegas SpA, Autamarocchi SpA e…

Visualizza Tutto

Trieste porta di mare Presentati i collegamenti per la stagione 2002

E’ stata presentata il 16 luglio 2002 nella Sala Imperatore dell’Hotel Savoia Excelsior la nuova offerta di collegamenti via mare denominata “Trieste porta di Mare” promossa dalla Confcommercio del capoluogo giuliano. Un momento particolarmente sentito dalle istituzioni regionali che hanno preso parte all’appuntamento a fianco del presidente di Confcommercio Trieste, Antonio Paoletti. Presenti infatti l’assessore comunale al Commercio, Maurizio Bucci, il presidente della Provincia, Fabio Scoccimarro e il suo “vice” Massimo Greco, l’assessore regionale all’Industria, Commercio e Turismo, Sergio Dressi, il console croato Gari Cappelli, il vicesindaco di Pola, l’armatore Enrico Samer e numerose altre autorità civili e imprenditoriali. “Una…

Visualizza Tutto

Assemblea Generale 2002
Discorso del Presidente Paoletti

Gentili Signore, Illustri Autorità, Cari Colleghi e Associati, Sta per iniziare l’ultimo anno del mio mandato alla Presidenza della Confcommercio di Trieste, ed oggi ho l’onore di condividere con tutti Voi sia il bilancio dell’attività fin qui svolta sia il programma per le attività future. Ho il dovere di premettere che i settori del commercio, del turismo e dei servizi occupano nella città di Trieste quasi 40.000 addetti, che corrispondono al 17% della popolazione complessiva e ad oltre il 40% della popolazione che lavora. I nostri tre settori generano il 41% del PIL provinciale e contano il 58,1% d’imprese…

Visualizza Tutto

Assemblea Generale 2002

Il commercio motore della città” ASSEMBLEA GENERALE CONFCOMMERCIO TRIESTE LUNEDI’ 24 GIUGNO 2002 SALA ILLIRIA – STAZIONE MARITTIMA L’Unione del Commercio Turismo Servizi e PMI – Confcommercio Trieste comunica che, lunedì 24 giugno 2002 alle ore 15.00, presso la Sala Illiria del Centro Congressi della Stazione Marittima, si terrà l’annuale Assemblea Generale Pubblica alla presenza del Presidente Nazionale di Confcommercio

Visualizza Tutto

Ascom: nuovi limiti agli ipermercati

Marchiori: servono precisi vincoli urbanistici. Un summit senza Dressi TRIESTE – Le Ascom chiedono maggiori garanzie sulla grande distribuzione: è stato questo il senso dell’incontro che le associazioni dei commercianti del Friuli Venezia Giulia hanno avuto con la maggioranza in Consiglio regionale. Nella sede di piazza Oberdan si sono ritrovati i vertici delle Ascom regionali, e i rappresentanti di Forza Italia, Lega Nord, e Cpr, Roberto Asquini, Maurizio Franz e Giancarlo Cruder, ma nessuno per An. Non è passato inosservato infatti il mancato invito da parte dell’Ascom all’assessore al commercio Sergio Dressi, che proprio oggi incontrerà tutte le associazioni…

Visualizza Tutto

Lo scalo si candida a «vetrina» per il legno fornito dalla Russia

Forse già domani un accordo con il Consorzio delle regioni produttrici Il porto di Trieste potrebbe ospitare la prima Borsa permanente del legno russo destinato al mercato europeo: è quanto prevedono le trattative in corso, a vari livelli, fra autorità del Friuli Venezia Giulia e quelle russe per trovare una soluzione alle difficoltà commerciali delle regioni russe e realizzare a Trieste una vera e propria «vetrina» del legno prodotto in Russia. Il progetto è nato da una proposta formulata dall’ assessore regionale all’Industria del Friuli Venezia Giulia, Sergio Dressi, ai responsabili del MAG, il consorzio che riunisce le 20…

Visualizza Tutto

Pesce, gelati e casalinghi spingono l’inflazione

La mappa dei generi e dei settori più «pesanti» nel mese di maggio. La variazione annua penalizzata da abbigliamento e alimentari Si va dal lucido per scarpe (+3,4%) alla tazza da caffè (+3,2%). Dal pesce (gli esempi qui sono numerosissimi e significativi: sarde +25,7%, sgombri +12,8%, orate +11,5%) ad altri prodotti tipici di stagione, come i gelati in coppetta (+6,5%). La mappa dell’inflazione a Trieste, anche nel mese di maggio, che peraltro fa registrare una tendenza al raffreddamento, per quanto più accentuata nel resto del Paese, è ancora una volta interessante, toccando generi e settori fra i più diversi….

Visualizza Tutto

Mercatino criticato

da “Segnalazioni” Sono rimasto strabiliato dal tenore e dal contenuto della lettera apparsa su Il Piccolo del 13 maggio scorso a firma di una signora Anna Luisa Calligaris sotto il titolo «Piazza della Borsa: rovinata». Prima di tutto, mi corre l’obbligo di presentarmi, sono uno di quei commercianti con licenza di ambulante, friulano, presente in tutte le città della regione, spesso nel resto d’Italia e anche all’estero, quanto meno nelle piazze austriache. È giusto che tutti abbiano il diritto di esprimere la propria opinione, come pure che sia la maggioranza a decidere. La lettera della signora in questione, però, accanto…

Visualizza Tutto

La Trieste-Fiume? Facciamola noi

Il presidente della Camera di commercio Paoletti lancia una proposta per un’infrastruttura chiave Lunga cento km si intersecherebbe con le direttrici slovene «La Trieste-Fiume? La costruisca l’Italia». Antonio Paoletti, presidente della Camera di commercio individua, su suggerimento di Tito Favaretto dell’Isdee (l’istituto di studi sull’Est europeo), una delle priorità italiane nei Balcani. Sarà lunga un centinaio di chilometri, precisa Favaretto, e passerà per l’Istria. In questo modo gli sloveni, che non sono interessati alla variante carsica della viabile (per motivi ecologici, dicono), non potranno rifiutare il tracciato basso, che si va a intersecare con le direttrici slovene finanziate da soggetti…

Visualizza Tutto

Il Friuli Venezia Giulia esce dal «sommerso»

Una regione «virtuosa» per quanto riguarda il tasso di irregolarità del fattore-lavoro: è seconda solo all’Emilia Romagna. Boom nazionale dei contratti «atipici». Imprenditoria: le «pmi» sorpassano le «grandi». ROMA «Lavoro nero», il Friuli Venezia Giulia è secondo solo all’Emilia-Romagna quanto a virtuosità relativa al tasso di irregolarità del fattore-lavoro, vale a dire la forza lavorativa utilizzata in violazione delle norme di legge, cioè il cosiddetto «sommerso», che rappresenta il 15,1% del totale nazionale, con un picco del 22,6% nel Mezzogiorno. Lo sottolinea l’Istat nel rapporto annuale sulla situazione del Paese nel 2001, sulla base di dati che fanno riferimento al…

Visualizza Tutto