Risposta alla segnalazione di un lettore de “Il Piccolo”

In riferimento alla segnalazione del signor Paolo Urbani del 9 gennaio u.s., si ricorda che il prezzo delle benzine è da anni libero sul mercato e pertanto differenze esistono sia tra le società petrolifere che tra i gestori. Tali differenze prezzo sono determinate da diverse variabili. Per quanto riguarda il prezzo segnalato è perfettamente in linea con i prezzi consigliati dalla società in questione e verificabili sul sito del Ministero dell’Industria. La differenza che ha pagato sull’impianto della nostra città è a norma per un impianto servito. Per quanto riguarda il suo desiderio di servirsi da solo e quindi di…

Visualizza Tutto

Forse congelato” lo sciopero dei benzinai sulle autostrade”

Il Presidente dell’Anisa-Confcommercio Luca Squeri ha annunciato che la serie di agitazioni proclamata dei gestori delle stazioni di servizio autostradali potrebbe essere sospesa. Abbiamo ricevuto una convocazione dal ministro Marzano per mercoledì prossimo ad un tavolo di discussione al quale parteciperemo insieme alle altre organizzazioni di rappresentanza e all’Unione petrolifera, la società Autostrade e l’Anas”. Lunedì, intanto, le organizzazioni si incontreranno per decidere sull’eventuale sospensione della serrata. Gli scioperi erano stati proclamati in seguito alla richiesta dei gestori di non penalizzare i piccoli operatori nella gara di assegnazione di tutte le aree di servizio della rete autostradale nel 2003….

Visualizza Tutto

Marche da bollo: entro febbraio vanno sostituite quelle in lire

L’Agenzia delle Entrate ha reso noto che sarà possibile usare le marche da bollo in lire almeno fino al 28 febbraio. A partire dal 1.o marzo 2002, invece, potranno essere utilizzati soltanto valori bollati con la doppia indicazione «lire/euro» o quelli unicamente in euro. Quindi l’Agenzia invita i cittadini a utilizzare entro il prossimo 28 febbraio i valori bollati in lire in loro possesso, perchè dopo non saranno in alcun modo rimborsabili. L’Agenzia ha poi invitato i tabaccai e gli altri rivenditori autorizzati a sostituire al più presto, e non oltre il 28, i valori in loro possesso espressi solo…

Visualizza Tutto

Eti, si accende la privatizzazione

FUMO BLU Firmato l’accordo di distribuzione con Philip Morris Ente Nazionale Tabacchi: il bando di gara è pronto e sarà pubblicato a giorni. Cinque candidati per 1,3 miliardi di euro Il braccio di ferro è stato lungo e tormentato, ma alla fine l’accordo è arrivato. Il consiglio d’amministrazione dell’Eti (Ente nazionale tabacchi spa) il 31 gennaio ha ratificato il contratto con la multinazionale Usa Philip Morris, l’azienda che produce le Marlboro. L’intesa vale il 60% del mercato italiano delle «bionde» e consente al ministero dell’Economia di far partire la privatizzazione del monopolio di «toscani» e sigarette. Un passo già compiuto…

Visualizza Tutto

Equiparazione Aggio su concorsi

Comunichiamo che nella seduta pomeridiana del 30 gennaio u.s. il Senato ha presentato un ordine del giorno accolto dal Governo, presentato su iniziativa delle organizzazioni sindacali STS, UTIS e FIRAS. Questo atto costituisce un’ulteriore testimonianza della volontà delle forze politiche di accogliere le richieste dirette all’equiparazione dell’aggio su tutti i concorsi pronostici, obiettivo per il cui raggiungimento le tre associazioni stanno lavorando in stretto contatto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze. “Il Senato, ravvisata l’opportunità di procedere alla verifica della possibilità di uniformare l’aggio spettante ai ricevitori dei concorsi pronostici, del lotto e delle lotterie in modo da garantire…

Visualizza Tutto

SUPERENALOTTO: AGGIO ALL’8%, MA…

Lo fissa il decreto-legge sui giochi e concorsi pronostici , ma prosegue la battaglia! A decorrere dal 1° gennaio 2002, il compenso dovuto dal giocatore al ricevitore per la partecipazione al concorso pronostici Enalotto è fissato nella misura dell’8% del costo al pubblico per colonna pari a 0,50 euro. La posta unitaria di partecipazione al concorso è di 0,408 euro per colonna”. Questo il testo dell’articolo 14 del decreto-legge n. 452 del 28 dicembre 2001 che accoglie “in toto” le richieste dei ricevitori sportivi in merito alla nota questione dell’aggio sul Superenalotto, scaturita dall’aumento della posta unitaria deciso dalla legge…

Visualizza Tutto

EURO ED ADEMPIMENTI CONTABILI

Variazioni nella tenuta di contabilità e nella emissione di documenti contabili dal 1° gennaio 2002, a seguito dell’inizio della circolazione dell’Euro. 1) FATTURE PER PROVVIGIONI Dal 1° gennaio 2002 le fatture per provvigioni emesse dagli agenti e rappresentanti di commercio deve riportare solamente valori in Euro. Questo vuol dire che verranno espressi in Euro l’ammontare delle provvigioni, la corrispondente IVA (fissata nel 20% delle provvigioni), la ritenuta d’acconto (pari al 9% delle provvigioni, ovvero al 3,8% delle provvigioni in caso l’agente si avvalga di dipendenti o collaboratori) e le ritenute Enasarco. Si ricorda che gli importi in Euro devono…

Visualizza Tutto

CONTRIBUZIONI ENASARCO: RIDETERMINATE IN EURO

Dal 1° gennaio 2002 i versamenti delle case mandanti alla Fondazione Enasarco (sia per le contribuzioni previdenziali, sia per il FIRR, sia per il Fondo di Assistenza) devono essere effettuati solamente in Euro. La Fondazione Enasarco ha provveduto a rideterminare in Euro l’ammontare delle contribuzioni, secondo le seguenti modalità: A. CONTRIBUZIONI DI PREVIDENZA – Agenti e Rappresentanti di Commercio Monomandatari: il massimale contributivo annuo viene fissato in 21.691,00 Euro (pari a Lire 42.000.000). il versamento massimo annuo (pari all’11,50% di 21.691,00 Euro, nella misura del 5,75% a carico dell’agente di commercio e del 5,75% a carico della ditta…

Visualizza Tutto

LEGGE TREMONTI-BIS ED AUTOMOBILI A CHILOMETRI ZERO: CHIARIMENTI

Riportiamo due risposte fornite da “Il Sole 24 Ore” di lunedì 7 gennaio 2002 nella rubrica “L’esperto risponde” riguardanti la possibilità di comprendere fra gli investimenti agevolabili per la Legge Tremonti-bis anche le automobili “a chilometri zero”. Pur in assenza, al momento, di un chiarimento da parte dell’Amministrazione Finanziaria in merito a particolari attestazioni da parte del venditore, viene indicata nelle risposte la possibilità di comprendere le automobili “a chilometri zero” fra gli investimenti che fruiscono della Legge Tremonti-bis, purché venga rispettato il requisito della novità, come di seguito definito: “il requisito della novità sussiste anche nel caso in…

Visualizza Tutto

PASSAGGIO DA LIRE AD EURO: CHIARIMENTI IN MERITO A DICHIARAZIONI E VERSAMENTI FISCALI

Con riferimento al passaggio da Lire ad Euro, vengono fornite di seguito prime indicazioni con riguardo alle dichiarazioni (dei redditi, IVA, IRAP, CUD, Modello 730) ed ai versamenti fiscali e contributivi cui sono tenuti i contribuenti. · DICHIARAZIONI Dichiarazioni relative al periodo d’imposta 2000. Nel corso del periodo transitorio (vale a dire per gli anni fiscali 1999 e 2000) i contribuenti hanno avuto la facoltà di presentare in Euro le proprie dichiarazioni fiscali. Pertanto i contribuenti che abbiano già adottato l’Euro quale unità di conto sono tenuti a presentare nel 2002 le relative dichiarazioni in Euro. Trattasi in particolare…

Visualizza Tutto