Confcommercio, dal nuovo Governo stabilità e riforme

Riduzione della pressione fiscale, semplificazione dello stesso prelievo tributario con l’introduzione di una Local Tax deducibile e dell’apparato burocratico,  maggiore attenzione a legalità, miglioramento e potenziamento delle infrastrutture.
Queste le aspettative di Confcommercio Imprese per l’Italia dal futuro Esecutivo che, per l’associazione di piazza Belli, dovrà saper garantire riforme, stabilità e politiche di programmazione economica condivise con le categorie.

Torna Indietro