IMU per le imprese portuali, gli Spedizionieri coinvolgono la Regione

IMU per le imprese portuali, gli Spedizionieri coinvolgono la Regione

 

La Guardia di Finanza, nel corso del 2019, ha sanzionato numerose aziende operanti in porto per il mancato pagamento dell’IMU, dovuto per legge dalle imprese che possiedono immobili all’interno di aree demaniali date in concessione.

Perplessità a fronte di tali misure è stata però espressa dall ’Associazione Spedizionieri che evidenzia invece a suo giudizio come, la parte di territorio identificata come Porto Franco, sia soggetta a quanto disposto dal Trattato di Parigi in base al quale le merci che attraversano il medesimo Porto Franco non possono essere soggette ad imposte che non siano correlate ad un servizio prestato.

L’associazione di categoria, a questo riguardo, ha già preannunciato un coinvolgimento della Regione FVG, organismo istituzionale dal 1 gennaio competente in materia di IMU, al fine di reperire una soluzione normativa che eviti ulteriori oneri finanziari alle imprese coinvolte nella querelle.

 

“Il Piccolo”, domenica 12 gennaio, pag. 30

Torna Indietro