Libretto sanitario addio

.: rassegna stampa

«Bene lo stop al libretto sanitario»

Lo stop ai libretti sanitari è una novità che gli operatori del commercio attendevano da tempo e rappresenta un grande successo per l’Ascom della provincia di Udine. Dopo aver seguito con particolare impegno e con una trattativa diretta la questione, l’associazione incassa con soddisfazione la sospensione, decisa dalla giunta regionale, di un adempimento considerato anacronistico e inutile dalle stesse Autorità sanitarie.
Gli esercenti di pubblici esercizi, gli albergatori, le imprese del settore alimentare e i loro numerosissimi dipendenti vengono toccati direttamente da questa semplificazione burocratica – conquistata dall’Ascom soprattutto grazie a Marco Zoratti, presidente del Gruppo provinciale mescita, e Damiano Degrassi, presidente del Gruppo prodotti farmaceutici e medicali e presidenze nazionale Federfarma – che, oltre a limitare gli oneri diretti e indiretti sopportati dalle imprese (assenze dal lavoro dei dipendenti, trasferte, costi vivi e altro), finalmente rimuove anche il rischio della sanzione accessoria, che veniva applicata nel caso di accertamento di libretti sanitari scaduti: la sospensione dell’attività.

Torna Indietro