Un polo distributivo per l’export del FVG primo tassello dell’intesa con Pechino

Un polo distributivo per l’export del FVG primo tassello dell’intesa con Pechino

 

Una piattaforma logistica per la distribuzione delle eccellenze alimentari ed enogastronomiche della regione in Cina, potrebbe essere la prima iniziativa concreta realizzata nel quadro del Memorandum d’Intesa, firmato lo scorso marzo, da Autorità Portuale locale e China Communications and Construction Company.

Obiettivo del progetto, a cui le parti stanno già lavorando, è quello appunto dell’insediamento di una rampa di lancio, cui collaborerebbe anche il colosso cinese della distribuzione al dettaglio Suning, in grado di far conoscere il meglio dell’agroalimentare del FVG in tutto il Far East asiatico.

Sempre in tema di portualità, entro il 2021, dovrebbe intanto  essere già  attivo il primo lotto del nuovo Molo VIII che potrà contare anche sullo snodo ferroviario che verrà predisposto nell’area della Ferriera.

Il rallentamento della cooperazione con Pechino, peraltro intenzionata a puntare ad un alleanza con i francesi della Cma Cgm per la gestione della futura Piattaforma Logistica, è stato dovuto sia alla crisi di governo di agosto, sia alle tensioni internazionali, ancora non sopite, tra USA e Cina, legate soprattutto ai dazi sui prodotti made in China e su quelli europei, ventilati da alcuni mesi dall’amministrazione Trump.

 

“Il Piccolo”, pagg. 2/3

Torna Indietro